Le designazioni per il prossimo turno di campionato, anche alla luce dei disastri arbitrali visti nello scorso week end, iniziati con il solito Valeri a spianare la strada al Milan, non fa altro che alimentari i dubbi sulla regolarità del torneo. Dopo la scandalosa performance di Orsato in Juventus-Roma, ieri lo show è continuato con Mariani in Inter-Juventus e con Massa in Roma-Napoli. Due direzioni che hanno rispettivamente tenuto a galla la Juventus, ed impedito al Napoli di allungare sulle inseguitrici. Errori evidenti e dubbi più che leciti anche perché il designatore ha pensato bene di inviare Massa al VAR di Milan-Torino e Mariani a quello di Napoli-Bologna. Un comportamento sicuramente discutibile quello di Rocchi che getta ulteriori dubbi e perplessità sulla regolarità del campionato. Arbitri che andavano fermati premiati con designazioni importanti. Tra l’altro proprio Massa è  rientrato da poco dalla squalifica rimediata per essere stato coinvolto in “rimborsopoli”l’inchiesta che aveva portato alla luce la truffa che alcuni fischietti perpetravano a carico dell’AIA gonfiando fittiziamente le spese sostenute. Alla luce degli errori commessi da Massa e Mariani era proprio il caso di mandarli al VAR delle gare delle due capoliste? Un comportamento che solleva un altro inquietante interrogativo: È in atto una manovra per rallentare il Napoli e consentire a Milan, Inter e Juventus di potere riprendere la testa?