Diego Demme, centrocampista del Napoli, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

Sul match contro il Legia: "Abbiamo giocato molto bene e siamo contenti di aver vinto. Siamo di nuovo in corsa nel gruppo".

Su Anguissa: "Sto bene, ho recuperato bene. Si gioca tranquilli con Anguissa perché ha sicurezza, fisicità ed è una presenza molto forte".

È merito di Spalletti questo grande avvio di stagione? "Sì, ci dà fiducia e con lui prepariamo molto bene le partite. Vede cose che non vedono tanti allenatori, dettagli che fanno la differenza". 

Sul gol di Insigne: "Ha fatto un grandissimo gol, complimenti a lui. Lorenzo è un calciatore molto bravo. Sappiamo cosa porta uno come lui in campo, non ce ne sono tanti come lui perché può fare la differenza in un momento".

Sui tifosi: "A loro dico grazie, io do sempre il massimo quando va in campo. Peccato che quel tiro non è finito dentro, ci riproverò la prossima volta".

Sul match contro la Roma: "Vogliamo continuare il nostro percorso. La Roma ieri ha perso 6-1, ma è diverso perché hanno cambiato tanti calciatori. In campionato è un'altra partita e vorremmo vincere anche questa".

State bene fisicamente e arrivate sempre primi sul pallone. È vero? "Sì, stiamo benissimo fisicamente. Ogni giorno facciamo ottimi allenamenti e prepariamo bene le partite. Dobbiamo continuare così".

Osimhen è immarcabile? "Quasi, sì. Sta facendo molto bene. Non mi sono mai allenato con uno come lui. Ci dà velocità, tecnica, davanti alla porta fa gol. Ha tutto ciò che serve a un grande attaccante, non ne ho mai visto uno come lui".

Sullo scudetto: "Andiamo piano, l'importante è sempre la prossima partita".

Cosa ti chiede Spalletti? "Mi dà qualcosa in più, mi dà i dettagli su cosa faccio, un input diverso rispetto ad altri allenatori".

Sei il simbolo di tanti tifosi emigrati. "Grazie per i complimenti, un saluto a loro".

Spalletti ha detto che sei il suo Pizarro. "E' sempre bello. Mi trovo bene con il mister e voglio dare tutto ciò che ho in campo".

Sulla città di Napoli: "Mi trovo benissimo a Napoli. È bello vivere qua, tutti i giorni sono contento di aprire la finestra, c'è quasi sempre il sole, vedo il Vesuvio. È bellissimo qui".

Com'è lavorare da primi in classifica a punteggio pieno? "Si lavora sempre meglio quando vinci le partite. C'è sempre una bella atmosfera".

Il calcio vero è questo con i tifosi? "Sì, con i tifosi il gioco cambia, hai una motivazione diversa perché loro ti spingono. È bellissimo il calcio con i tifosi".